• Giovedì 23 Maggio
  • Venerdì 24 Maggio
  • Sabato 25 Maggio
  • Domenica 26 Maggio

Pugilato in diretta

Caricamento...
Tutti
Pugilato

Pugilato trasmissioni in diretta - giorni seguenti

Pugilato trasmissioni precedenti

Pugilato - commenti

3×6 =
    Caricamento...

Box – regole

Il pugilato è uno sport di combattimento, considerato uno dei più antichi al mondo. Era già conosciuto nell'antichità, in Grecia e a Roma. Sul ring si affrontano due pugili, colpendosi reciprocamente con i pugni protetti da guantoni (i guantoni sono stati introdotti solo all'inizio del XX secolo, prima si combatteva a mani nude - le regole del pugilato moderno sono state formulate dall'inglese John Graham Chambers). Vince chi ottiene più punti - a seconda che si tratti di pugilato professionistico o amatoriale, i punti vengono assegnati dai giudici in base alla prestazione in combattimento o al numero di colpi inflitti all'avversario. Si può anche vincere per KO (knockout), cioè un colpo che rende l'avversario incapace di continuare il combattimento (o che gli provoca un'infortunio, chiamato knockout tecnico). Le regole del pugilato sono ben precise: non è consentito colpire con il gomito, il braccio, la testa, la mano aperta, il polso, sotto la cintura, ai reni, alla schiena o dietro la testa. Non è nemmeno permesso trattenere l'avversario e colpirlo, abbassare la testa sotto la cintura dell'avversario, colpire un avversario a terra. Per gravi infrazioni ci si può aspettare la squalifica. Il pugilato è uno sport olimpico, ai Giochi Olimpici non partecipano i professionisti.

Categorie di peso del pugilato 

I pugili combattono naturalmente nelle proprie categorie di peso (vengono pesati prima dei combattimenti). Nel corso degli anni le categorie di peso nel pugilato sono spesso cambiate. Attualmente si distinguono principalmente 11 categorie di peso nel pugilato amatoriale (a volte si menziona il numero 10, escludendo il peso piuma come categoria separata) e fino a 17 nel pugilato professionistico. Tradizionalmente il maggior interesse, e anche il maggior prestigio, è legato ai pesi massimi. 

I pugili – stelle famose della disciplina 

Il pugilato suscita emozioni - basta guardare quanti film sono stati realizzati, spesso eccellenti, sui pugili. Molti di essi sono stati ispirati dalle carriere delle più grandi stelle di questo sport. Naturalmente non è possibile elencarli tutti, tra le più grandi stelle si annoverano ad esempio: Rocky Marciano, Muhammad Ali, Joe Frazier, George Foreman, Mike Tyson, Evander Holyfield, Lennox Lewis, Vitali Klitschko, Sugar Ray Leonard, Jake LaMotta, Joe Louis.

La boxe professionistica e la boxe amatoriale sono piuttosto diverse 

Innanzitutto, nella boxe amatoriale ci sono divisioni di peso (che sono meno rispetto alla boxe professionistica) e divisioni per età - nella boxe professionistica bisogna avere almeno 23 anni. Un'altra differenza è il sistema di punteggio - nei combattimenti amatoriali i giudici, aiutati da computer ed elettronica, assegnano punti per ogni colpo ben assestato, mentre nei combattimenti professionistici i giudici assegnano punti per ogni round, che vengono poi sommati alla fine (spesso ci sono anche knockout nella boxe professionistica). Attualmente gli amatori combattono in 4 round da 2 minuti, prima erano 3 round da 3 minuti. La boxe professionistica richiede uno sforzo maggiore, i combattimenti sono contrattati per un numero specifico di round da tre minuti - di solito da 10 a 15. Le pause tra i round nella boxe professionistica sono inoltre più brevi. C'è solo un campione del mondo/continentale/olimpico nella boxe amatoriale, mentre nella boxe professionistica ci sono 3 grandi organizzazioni indipendenti che assegnano i propri titoli mondiali che danno diritto a indossare la cintura di campione - la WBA, la WBC e la WBO. Quindi in una determinata categoria possono esserci contemporaneamente 3 campioni diversi (ma può anche esserci uno solo che vince in tutte le federazioni, come ad esempio Mike Tyson).

Il pugilato dal vivo è uno spettacolo emozionante 

Gli appassionati di pugilato possono facilmente riempire il loro calendario con trasmissioni dal vivo - ci sono infatti numerosi tornei amatoriali, oltre a eventi e combattimenti professionisti in tre diverse federazioni (senza contare il muay thai, il birmano, il cinese e il pugilato femminile). Le trasmissioni di pugilato dal vivo spesso vengono trasmesse su diverse reti televisive in tutto il mondo e sono spesso disponibili anche online - vale la pena controllare il programma delle prossime battaglie e la loro disponibilità sul nostro sito.

Il pugilato femminile è sempre più popolare 

Si sa che le donne combattevano sul ring già all'inizio del XVIII secolo, ma per lungo tempo questi duelli erano organizzati illegalmente. Solo alla fine del XX secolo le federazioni pugilistiche hanno dato il via libera alle donne. Nel 2012 il pugilato femminile è diventato disciplina olimpica. A Parigi si svolgeranno combattimenti in 6 categorie. Anche il pugilato femminile professionistico sta crescendo rapidamente. Tuttavia, ci sono alcune differenze: i round durano solo 2 minuti e non possono essere più di 10 (altrimenti nessuna federazione conterà il combattimento). Le donne indossano protezioni aggiuntive al seno (parastinchi), sono vietati i combattimenti quando la combattente è incinta.